• Contatto
  • Prenotazione
  • Tariffe
Mappa e accesso / Seguite la guida
Valle delle Rose
KASBAH 2013
Opuscolo digitale - Scaricare qui
Seguiteci su Facebook
Progetto finanziato dal laboratorio Hévéa
FRANCIA TEL. 00 33 4 26 69 02 38 / MAROCCO TEL. 00 212 6 61 93 50 25 / SPAGNA TEL. 00 34 965 68 59 50

SCARICARE PDF | + CONDIVIDI

Conoscere la Valle delle Rose

La Valle delle Rose, Marocco

La Valle delle Rose è situata ai piedi dell'Alto Atlante, in Marocco, al crocevia con la Valle del Dades. Irrigata dal fiume Asif M'Goun e Kelaat M'Gouna, ne è la principale via d'accesso.

La coltivazione delle rose è distribuita in due zone geografiche distinte: la prima inizia a circa 10 km dal villaggio di Kelaat M'Gouna e si estende per 10 km per finire nei pressi di Boumalne Dades.

La seconda zona di coltivazione, di gran lunga la più importante e turisticamente più interessante, inizia a Kelaat M'Gouna e continua lungo una strada di provincia che risale verso nord fino al villaggio di Bou Tharar alla sua estremità, ovvero circa una trentina di chilometri ininterrotti di coltivazione di rose lungo l'uadi. Questa valle verdeggiante, ai piedi di un canyon dalle tinte ocra, offre uno spettacolo mozzafiato e fa parte dei principali siti turistici del Marocco.

La Valle delle Rose, Marocco

Accesso

Da Marrakech, prendere la famosa strada turistica del passo del Tizi n'Tichka fino a Ouarzazate (190 km), in cima al valico, che raggiunge i 2260 m. Le correnti oceaniche dell'Atlantico si fermano proprio qui; da qui dominano quelle sahariane, e il contrasto è stupefacente!

Una volta a Ouarzazate, principale città crocevia del Grande Sud marocchino nota per i suoi studi cinematografici e la Kasbah Taourit situata ai piedi della Medina, prendere la nazionale N10 costeggiando il lago in direzione di Skoura, rinomato palmeto, per raggiungere, attraverso una bella strada piuttosto rettilinea, il villaggio di Kelaat M'Gouna (80 km). Le kasbah costruite con la tecnica del pisé si fondono con questo incantevole paesaggio lungo tutto il percorso. Scaricare la cartina turistica.

Accesso

Coltivazione delle rose

La Valle delle Rose è irrigata dal fiume Asif M'Goun, che nasce dal Massiccio del M'Goun lì vicino, che culmina a 4071 m con la vetta dell'Ighil M'Goun. Gli abitanti vi praticano, su piccoli lotti di terreno, un'agricoltura di sussistenza basata principalmente sulla coltivazione del grano, dell'erba medica per il bestiame e degli alberi da frutto. Vengono piantate anche betulle, utilizzate come legno da costruzione.

Tutti questi lembi di terra sono delimitati da siepi di rose di Damasco selvatiche, della specie botanica Rosa damascena, che garantiscono un'ottima protezione dai ruminanti che potrebbero rovinarli. Questi lotti di terreno sono bagnati da molti canali d'irrigazione.

La coltivazione delle rose come complemento alle altre ricopre una grande importanza per le popolazioni. Rappresenta una notevole fonte di reddito durante la raccolta delle rose, che inizia attorno al 10 aprile e si conclude verso il 20 maggio, a seconda delle condizioni atmosferiche.

Tutte le mattine, prima dei primi raggi di sole, i raccoglitori e le raccoglitrici si premurano di staccare le prime gemme di rosa e le rose sbocciate, e li depongono in una sacca di cotone o di juta. È importante raccoglierle la mattina presto o a fine giornata, perché il sole diminuisce la resa olfattiva delle rose. Il raccolto è poi portato nelle kasbah, dove si procede a una prima selezione.

Dopo la cernita, i boccioli di rosa sono messi a essiccare per 2 giorni sui tetti di terra delle kasbah. L'essiccazione continua poi in locali ben ventilati per un altro mese. Il clima molto secco che caratterizza queste altitudini permette un'ottima essiccazione delle rose; l'umidità le farebbe marcire irrimediabilmente.

Una volta essiccate, le rose vengono utilizzate per confezionare pots-pourris per profumare gli ambienti. Distillate fresche, se ne ricava l'idrolato di rosa, chiamato anche "acqua floreale" o "acqua di rose", utilizzato localmente per le abluzioni o per aromatizzare alcuni dolci. Se ne ricava anche la concreta di rosa per l'alta profumeria e l'olio essenziale. Questa essenza di rosa, regina di bellezza dalle impareggiabili proprietà, cura sia il corpo che lo spirito.

I raccoglitori di rose, che come api bottinano i fiori all'alba, sotto le fronde del frutteto e accompagnati dal dolce scorrere dei canali d'irrigazione, offrono uno spettacolo di pura gioia.

Coltivazione delle rose

Visita turistica della Valle delle Rose

Per visitare la valle sono possibili diverse opzioni:

Visita di 2 giorni:

Partenza dalla città di Kelaat M'Gouna, costeggiando il letto del fiume. Si passa davanti a due ksour in parte abbandonati, piuttosto surrealistici e decisamente fotogenici, per proseguire in direzione del villaggio di Tabarkhacht. La prima tappa si conclude al villaggio di Hadida, nel cuore della Valle delle Rose, in un contesto straordinario; tutto questo per circa 17 km di cammino. Nel villaggio di Hadida sono disponibili diversi alloggi per il pernottamento, fra cui la Kasbah des Roses, dove si distilla la rosa e che è possibile visitare. Qui è anche possibile acquistare i prodotti ricavati dalla rosa, certificati BIO. Il tragitto può essere percorso anche con l'aiuto di mulattieri, per trasportare borse, attrezzature pesanti e per agevolare la salita ai bambini.

Il secondo giorno, con partenza dal villaggio di Hadida, si continua il tragitto nel letto del fiume, circondato dalle ripide scogliere dalle tonalità ocra fino a Tourbist, incantevole villaggio storico. Da qui si arriva, a fine percorso, a Bou Tharar, indubbiamente uno dei villaggi più belli della Valle delle Rose.

Questo ultimo tratto di tragitto è molto più interessante e da privilegiarsi per una camminata di una giornata da Hadida.

Per una visita di qualche ora, l'ideale è partire dalla Kasbah des Roses, nel villaggio di Hadida, e raggiungere il letto del fiume a un livello inferiore. Si supera poi un guado di legno per arrivare, dall'altra sponda del fiume, al vero e proprio cuore della Valle delle Rose e perdersi nei meandri dei suoi piccoli sentieri bucolici fino a raggiungere Tourbist.

Se la Valle delle Rose offre un fascino tutto particolare durante il periodo della fioritura delle rose, il suo incanto permane tutto l'anno. Ogni stagione ha il proprio fascino: in estate il clima della montagna e i bagni nel fiume rinfrescano coloro che arrivano dalla pianura soffocante; in primavera ha luogo la fioritura delle rose; in autunno il cielo terso permette di contemplare la volta stellata e di godere di temperature ideali; in inverno, le giornate sono soleggiate e estremamente piacevoli per le escursioni a piedi o in 4X4.

Visita turistica della Valle delle Rose

Il suk, mercato locale

Un suk importante si tiene una volta alla settimana nel villaggio di Kelaat M'Gouna. Molti produttori della regione arrivano per vendere i loro prodotti in un'atmosfera calorosa. I prezzi sono più economici rispetto ai mercati tradizionali, e vi si trovano sia derrate alimentari sia prodotti artigianali.

Il suk, mercato locale

Altri siti turistici da visitare

Molte escursioni, guidate da un accompagnatore o da una guida professionista, sono possibili con partenza dai villaggi di Hadida e Bou Tharar, per raggiungere la cima dell'Ighil M'Goun, le gole di Agouti, le gole di Aitmrou, o le gole più famose del Dades e del Todra. La Valle delle Rose si trova al crocevia dei più importanti siti del Sud marocchino, come le dune di Merzouga, la Valle del Draa verso Zagora, e il Jbel Saghro, fra l'Alto Atlantico e il deserto del Sahara.

Festa della Rosa

La Festa della Rosa o Moussem delle Rose si svolge il secondo fine settimana di maggio e dura due giorni. I festeggiamenti sono molti: si esibiscono gruppi folkloristici e vi è l'elezione di Miss Rose, che sfila poi su un carro decorato. Commercianti provenienti da tutta la regione arrivano per vendere le loro specialità e prodotti di artigianato. Questa festa un po' "kitch" dovrebbe rappresentare meglio la rosa, invece che utilizzare fiori in plastica e aromi di rosa sintetici. Auguriamoci che, in un futuro prossimo, diventi un degno inno alla rosa.

Festa della Rosa

Clima

Nella Valle delle Rose è bello tutto l'anno, e l'esposizione al sole è straordinaria. L'altitudine media della valle, 1650 m nel villaggio di Hadida, rende l'aria secca e fresca. La primavera e l'autunno sono ottimali, non si suda mai, e la sera potrebbe persino fare freschino. Luglio e agosto sono invece più caldi, ma non soffocanti come a Marrakech; l'altitudine e la vicinanza del Massiccio M'Goun temperano bene il clima. L'inverno è freddo, ma le giornate sono soleggiate e la temperatura continua a essere piacevole. Le piogge sono rare.

Clima

Alloggio

Kasbah tradizionali in pisé, ristrutturate dai loro proprietari, delimitano la strada turistica che collega Kelaat M'Gouna a Bou Tharar. Fra le più consigliate, in ordine di distanza chilometrica, possiamo citare: la kasbah Itram, proprio alle porte del villaggio di Kelaat; arroccata su un promontorio roccioso, questa kasbah offre una vista incantevole sulla valle sottostante. Al km 7, la perla M'Goun, lungo il bordo del fiume, è una buona tappa. Il suo proprietario vi guiderà alla scoperta della regione. Poi, al km 10, il Dar Timitar, lungo la scogliera, offre un altrettanto incantevole panorama sulla valle. Al km 17, la Kasbah des Roses, nelle immediate vicinanze della Valle delle Rose, offre un alloggio di tutto fascino con le sue 6 camere e 2 suite. Un tradizionale hammam marocchino è a vostra disposizione per rilassarvi dopo una giornata di cammino. Qui si distilla la rosa ed è possibile acquistare in loco presso il negozio prodotti ottenuti dalla rosa, certificati BIO. La kasbah Chems, al delizioso villaggio di Bou Tharar, vicino a molti percorsi escursionistici, è un'ottima meta alla fine della Valle delle Rose.


Christian PAMIES
Profumiere

0.055626153945923